Massimo
15 lug 2017

POESIE PERSIANE: HAFEZ (II)

0 commenti

Modificato il: 15 lug 2017

 

Nel tempo prima dei giorni la tua bellezza irradiò gloriosa


apparve Amore all’Essere, e nell’universo il fuoco si [diffuse.

Il tuo volto scintillò quando l’angelo non sapeva cosa è [dentro amore


si fece fuoco e, per l’invidia, di fiamme investì l’uomo.

L’intelletto con quelle fiamme voleva accendere una [fiaccola


ma sfavillò il lampo di gelosia, e disordine nel mondo si [diffuse.

Il negatore anelava al luogo da cui il segreto si contempla


ma la mano dell’occulto colpì il petto di chi non ne fa [parte.

L’anima celestiale in me desiderava toccare la mela del tuo [volto


ma finì prigioniera tra i boccoli neri dei tuoi capelli.

A tutti nella ruota del destino toccò in sorte il segno della [gioia


ma fu solo il nostro cuore che vide anche l’abbraccio del [doloroso male.

Fu solo quando scolorirono per sempre le scritture del [cuore felice


che Hāfez poté scrivere il Libro esultante dell’amarti.

I post più recenti
  • Massimo
    23 set 2018
  • Massimo
    21 set 2018

    La smaltatura o “minakari”, conosciuta anche come “miniatura a fuoco” è uno degli elementi essenziali dell’artigianato iraniano. La smaltatura comprende la pittura, la colorazione e la decorazione della superficie del metallo e della ceramica tramite la fusione di colori brillanti decorati secondo motivi e disegni dal design raffinato. Il termine “mina” è la forma femminile della parola persiana minou che significa cielo. “Mina” fa riferimento al colore azzurro del cielo. L’artigianato del minakari trae la sua origine dall’epoca sassanide, in cui è stato inizialmente concepito e praticato dagli artigiani iraniani prima che si diffondesse da qui attraverso i Mongoli fino all’India. Ciononostante, la pratica di questo artigianato non è attestata durante il periodo islamico prima del regno del settimo sovrano mongolo, Ghazan Khan. Quest’ultimo aveva delle solide conoscenze chimiche di cui si era servito soprattutto nell’ambito della smaltatura, contribuendo a rilanciarne l’utilizzo. Qualche secolo più tardi, il turista francese Jean Chardin, dopo aver visitato il regno Safavide, nel suo diario di viaggio fa riferimento a un’opera d’arte smaltata che comprendeva dei motivi con uccelli e animali su sfondo floreale color blu chiaro, verde, giallo e rosso.
  • Massimo
    10 ago 2018

Cardamomo Persian Palace     

Ristorante Persiano - Sale da Té
Persian Restaurant - Tea House

Prenotazione sale per eventi, mostre,

cerimonie, presentazioni, etc.

LECCO

 

Piazza XX Settembre 45

23900 Lecco (Italy)

Tel. 0341 1944666

da Domenica a Giovedì

12.00 - 22.00

Venerdì e Sabato

12.00 - 23.00

COMOCOMO

Via Vitani 35

22100 Como (Italy)

Tel. 031 4893517 

da Martedì a Venerdì

15.30 - 22.30

Sabato e Domenica

12.00 - 22.30

Lunedì chiuso

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now